Conto alla rovescia: manca un mese all’inizio del viaggio

0
Share

Manca un mese all’inizio della nostra avventura, che ci vedrà attraversare il continente africano da sud a nord, da Città del Capo al Cairo, attraversando alcuni dei paesi più belli del mondo.

Un viaggio nato durante il periodo della pandemia che ha segnato per sempre il nostro mondo, un viaggio nato proprio dalla voglia di tornare alla normalità e di riprendere ad esplorare il mondo.

L’itinerario della Transafricana vuole ripercorrere, a grandi linee, il percorso disegnato da Cecil Rhodes per la ferrovia che, nei desideri del magnate dei diamanti, doveva collegare il Sudafrica con l’Egitto per collegare tutti i possedimenti britannici.

I grandi viaggi hanno questo di meraviglioso, che il loro incanto comincia prima della partenza stessa. – Joseph Kessel

La Transafricana è un viaggio iconico che attraversa il continente africano, il percorso più famoso è quello che corre da Città del Capo, in Sudafrica, fino al Cairo in Egitto, ma in realtà sono diversi i percorsi che si identificano come transafricani.

La ragione per cui la Cape to Cairo è l’itinerario più conosciuto ed iconico va ricercata, come anticipavamo poco sopra, nella storia e precisamente a quando Cecil Rhodes, famoso colonialista e imprenditore britannico, ideò un percorso ferroviario che partendo da Città del Capo, giungesse al Cairo.

In parte il progetto fu realizzato ed esiste una tratta che parte dal Cape Town e giunge alle Cascate Vittoria, altri tratti della linea ferroviaria vennero realizzati in Congo, in Zambia, in Uganda, in Tanzania, in Sudan ed in Egitto per un totale di oltre 5.000 sugli oltre 10.000 del percorso.

La tratta ferroviaria non venne mai completata per una serie di ragioni tra cui i costi elevatissimi e le guerre che nel frattempo scoppiarono tra le potenze colonialiste.

Oggi la Transafricana è un viaggio che ogni viaggiatore vorrebbe compiere, attraversare differenti paesi con popolazioni, culture, monumenti e natura estremamente differenti tra loro, per non parlare del cibo, degli animali e dei profumi che ogni paese regala ai viaggiatori è un’esperienza unica.

Visiteremo 12 paesi cercando di coglierne l’essenza, ammireremo paesaggi desertici, fitte foreste pluviali, osserveremo gli animali iconici della savana africana, incontreremo popolazioni che vivono ancora seguendo antiche tradizioni ancestrali e rimarremo affascinati dagli incredibili siti archeologici del Sudan e dell’Egitto.

Inutile negarlo la pandemia ha cambiato alcuni valori delle nostre esistenze, e proprio per questo abbiamo deciso di fare un viaggio non solo per ammirare le bellezze che l’Africa ci può regalare ma anche un viaggio che potesse avere una valenza sociale.

L’organizzazione e lo studio della Transafricana, delle tappe, dei tempi e di tutto quello che doveva necessariamente esserci in questo viaggio è durata oltre un anno così come la ricerca di partner, organizzazioni e associazioni che si occupassero di salvaguardia della natura o che fornissero un aiuto alle popolazioni.

Viaggeranno con noi i medici di una ONG di Torino, Rainbow4Africa, che ci seguiranno lungo l’itinerario e presteranno le cure necessarie in quei villaggi dove è più difficile avere un presidio medico.

Ma non ci siamo fermati qui, durante la nostra Transafricana incontreremo associazioni e santuari che aiutano gli animali feriti, curandoli e rilasciandoli in natura, visiteremo centri e organizzazioni che aiutano le ragazze madri o vedove dando loro un lavoro e realizzando bellissimi gioielli, un’associazione sportiva che aiuta i ragazzi con i valori dello sport ed infine organizzazioni che difendono la natura ripulendo le spiagge e riciclando prodotti di scarto trasformandoli in piccole opere d’arte.

Al nostro fianco ci saranno alcune aziende che hanno condiviso i nostri ideali e che ci forniscono prodotti e materiale tecnico per poter mettere in pratica la nostra mission.

Saremo affiancati anche da alcuni media partner che ci seguiranno virtualmente e che daranno visibilità al nostro viaggio e alla sua valenza umanitaria.

Un mese può sembrare tanto tempo ma saranno giorni intensi, bisogna definire gli ultimi dettagli e organizzare tutto il materiale che ci servirà durante il viaggio, il conto alla rovescia è iniziato!

Seguiteci durante la nostra avventura che attraversa 12 paesi africani e che ci farà vivere uno dei viaggi più incredibili che si possano immaginare.