Tanzania

Tanzania, safari spettacolari e popolazioni

La Tanzania è il paese più grande dell’Africa orientale ed è una destinazione d’eccellenza per i safari naturalistici e per conoscere alcune delle popolazioni ancestrali che vivono ancora seguendo antiche tradizioni.

Non tutti sanno che a Tanzania custodisce numerosi siti archeologici che forniscono importanti nozioni sulla storia dell’uomo.

E’ risaputo che nella Rift Valley sono stati rinvenuti i resti dei nostri antenati in differenti location, sia in Tanzania che in Kenya, e diversi manufatti che ci hanno aiutato a comprendere le varie fase dello sviluppo dell’umanità.

Quello che molti non sanno è che in Tanzania esiste un sito archeologico risalente all’età della pietra al di fuori della Rift Valley che ha una grande rilevanza storica.

Ad Isimila infatti sono stati ritrovati numerosi e significativi oggetti e reperti risalenti all’età della pietra; tra questi sono degni di nota numerose asce tra cui alcune di enorme dimensione, fossili di mammiferi tra cui una specie di ippopotamo ora estinto e una specie di giraffa dal corto corto.

Gli archeologi grazie allo studio dei ritrovamenti hanno scoperto che in questo luogo un tempo vi era un lago attorno al quale si svolgeva la vita di animali e ominidi.

Oggi il sito è molto interessante anche dal punto di vista paesaggistico, alte torri di pietra si innalzano da fondo del canyon, korongo, dando vita ad un scenario affascinante.

Isimila si trova nel territorio del popolo dei guerrieri Hehe e al confine con il Parco Nazionale di Ruaha.

Il Parco Nazionale di Ruaha è una delle destinazioni per il safari più remote e selvagge del paese e offre l’opportunità di avvistare numerosi predatori come leoni, ghepardi e licaoni.

Nel nord della Tanzania si trovano alcuni dei parchi e riserve naturali più iconici del mondo, basti pensare al Parco Nazionale di Serengeti o al Cratere del Ngorongoro.

Il Ngorongoro è un’area protetta che protegge al suo interno i Big 5 in uno scenario geologico eccezionale.

Il Ngorongoro è un cratere di un vulcano estinto che sulle pendici presenta una foresta equatoriale vergine, sul fondo del cratere savana aperta con un lago ambiente ideale per la sopravvivenza di numerose specie animali.

Non sono più la stessa dopo aver visto la luna brillare dall’altra parte del mondo

Mary Anne Rademacher

Il Tarangire National Park è conosciuto come il parco dei giganti per via dei numerosi branchi di elefanti che lo popolano e dei maestosi baobab millenari.

Nel Parco Nazionale di Tarangire si possono avvistare anche leoni, leopardi, ghepardi, giraffe e diverse specie di antilopi.

In Tanzania vivono ancora antiche tribù che hanno mantenuto uno stile di vita tradizionale come gli Hadzabe, tribù di cacciatori-raccoglitori che ha uno stile di vita molto primitivo, i Datoga abili fabbri le cui donne sfoggiano artistiche scarificazioni sul volto, i Masai antichi guerrieri e pastori e i Makonde abili scultori.

Durante il viaggio avremo modo di incontrare queste popolazioni sia sulle sponde del Lago Eyasi sia nel multiculturale villaggio di Mto Wa Mbu.

Scopri l'itinerario e contattaci per prenotare il tuo viaggio