Binocoli Konus per un birdwatching d’eccellenza

0
Share

I safari sono un momento speciale e regalano sempre emozioni straordinarie ma non sempre gli animali sono così vicini a noi da poterli osservare e ammirare in tutta la loro bellezza.

Per ovviare a tutto ciò occorre una buona attrezzatura, noi abbiamo optato per Konus che tra i suoi prodotti ha numerosi soluzioni per garantire un’esperienza di safari e di birdwatching eccellente.

Non abbiamo resistito e abbiamo già provato i prodotti ad Hermanus dove ci siamo recati per ‘osservazione delle balene, che nel periodo compreso tra luglio e novembre , giungono qui per dare alla luce i loro cuccioli.

Abbiamo utilizzato il cannocchiale KONUSPOT-50, un cannocchiale classico ideale per l’osservazione degli uccelli e per la visione degli animali nel loro ambiente. L’ingrandimento zoom permette di scoprire i più piccoli dettagli anche nelle situazioni di scarsa luce solare, tipo all’alba ed al tramonto.

Oltre al cannocchiale Konuspot-50 abbiamo provato il binocolo NEWZOOM, nato per il birdwatching ma perfetti anche per l’osservazione degli animali.

Questa serie si caratterizza per gli ingrandimenti variabili che consentono di inquadrare un soggetto e poi aumentare progressivamente gli ingrandimenti così da scorgere particolari e dettagli altrimenti non visibili. Per questa loro peculiarità si prestano all’osservazione degli animali.

Oltre a questi due ottimi prodotti abbiamo voluto fare uno step in più e abbiamo scelto il visore termico FLAME 0.6X-2.4X, monoculare dalle ottime prestazioni.

Il vicore permette di scegliere tra 4 differenti palette, è dotato di una funzione di registrazione foto / video ed è anche in grado di trasferire le immagini termiche tramite wi-fi, così che tu possa vederle dal vivo sul cellulare.

Inoltre, avendo un sistema di zoom 0.6x-2.4x e un display più grande con un campo visivo migliorato, supera notevolmente la concorrenza anche dal punto di vista ottico.

Non vediamo l’ora di postare le foto che faremo durante i nostri safari lungo la Transafricana, seguiteci!