Parco Nazionale di Camdeboo in Sudafrica

Il Parco Nazionale di Camdeboo è uno dei più recenti parchi nazionali del Sudafrica, è parco nazionale dal 2005 precedentemente era conosciuto come Riserva Naturale del Karoo.

La Riserva Naturale del Karoo è stata istituita nel 1979 per proteggere e conservare il bioma del Karoo; è stato ribattezzato Camdeboo National Park, nell’ottobre 2005 ed è stato annunciato come il 22esimo parco nazionale del Sudafrica.

Camdeboo o !Xamdeboo è una parola in lingua Khoi-khoi che significa valle verde.

Il Parco Nazionale di Camdeboo, nonostante le sue modeste dimensioni, offre un’eccitante varietà di esperienze naturali, faunistiche e culturali oltre al paesaggio e all’ecosistema unico del Karoo.

La maggior parte del Parco è situata tra i 740 e i 1480 metri sul livello del mare ma sono presenti anche pianure basse dove si concentra la maggioranza degli animali.

Il particolare bioma crea l’habitat per numerose specie vegetali: sono state identificate 336 specie vegetali, tra cui 71 famiglie di piante da fiore.

Anche la fauna è piuttosto ricca con 43 specie di mammiferi registrate all’interno del Parco Nazionale di Camdeboo tra cui 11 specie di roditori e 13 carnivori; tra gli animali selvatici regolarmente avvistati troviamo: Steenbok, Springbok, Blesbok e Black Wildebeest nelle aree più aperte, nei fitti boschetti si possono ammirare Kudu e Grey Duiker, bufali del Capo, Red Hartebeest e Gemsbok mentre le Cape Mountain Zebra preferiscono le zone più montuose della riserva.

Nel Parco sono state registrate oltre 225 specie di uccelli, molte delle quali endemiche del Grande Karoo del Sud Africa, tra cui lo struzzo, esempio di uccello adattato alla vita nelle pianure del Karoo.

Per l’osservazione della fauna nel parco sono attualmente percorribili circa 19 km di strade sterrate che garantiscono l’opportunità di osservare l’intera gamma di specie indigene nei loro habitat preferiti.

La Valley of Desolation è una sezione del parco molto scenografica, in quest’area l’erosione dei letti sedimentari più morbidi ha portato alla luce i pilastri di dolerite che raggiungono altezze di 90 – 120 metri, queste alte colonne hanno valso alla Valle della Desolazione il soprannome di Cattedrale delle montagne.

Risalendo la strada che porta ai i punti panoramici della Valle della Desolazione si può ammirare il paesaggio delle pianure del Karoo e le imponenti colonne di dolerite antiche più di 180 milioni di anni fa quando le eruzioni vulcaniche diedero vita a queste incredibili formazioni.

La Valley of Desolation è stata dichiarata monumento nazionale di importanza geologica e paesaggistica nel 1935.

Vicino al Parco Nazionale di Camdeboo si trova l’antica città di Graaff- Reinet.

Graaff-Reinet è una città nella Provincia del Capo Orientale del Sud Africa, è la quarta città più antica del Sudafrica, dopo Cape Town , Stellenbosch e Swellendam ed è la città che ospita più monumenti nazionali di qualsiasi altra città del Sud Africa.

Graaff-Reinet è stata fondata dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali nel 1786 come stazione commerciale per espandere il commercio nell’entroterra dalla Colonia del Capo.

La città prende il nome dall’allora governatore della Colonia del Capo, Cornelis Jacob van de Graaff, e sua moglie Reinet.