Parco Nazionale di Amboseli in Kenya

Il Parco Nazionale di Amboseli, in Kenya, è situato ai piedi del monte Kilimanjaro ed è al centro di un più ampio ecosistema di 8000 kmq che comprende le Chyulu Hills e Taita e si estende oltre il confine con la Tanzania.

Il Parco Nazionale di Amboseli è una destinazione molto famosa grazie alle splendide viste del Kilimanjaro, la montagna singola più alta del mondo, e per la sua grande popolazione di elefanti tra cui alcuni dei grandi ultimi big Tusker.

L’ecosistema del parco è composto principalmente da savane e praterie, ma ci sono vari tipi di habitat, che includono anche paludi, letti di laghi asciutti, marcite, boschi di palme e foreste di acacia e proprio per questo variegato ecosistema il Parco Nazionale dell’Amboseli è stato dichiarato Riserva della Biosfera dall’UNESCO.

Il parco occupa l’area di un bacino lacustre del Pleistocene, ora asciutto, che unitamente alla cenere vulcanica delle eruzioni del Kilimangiaro un millennio fa, ha ispirato il suo nome Amboseli, traduzione della parola in lingua masai Empusei, che significa proprio territorio della polvere o luogo asciutto salato.

L’area di Amboseli è stato istituita come riserva naturale nel 1968 e promossa allo status di Parco Nazionale nel 1974, ha una superficie di poco inferiore ai 400 chilometri quadrati.

Perchè visitare il Parco Nazionale di Amboseli

La fauna selvatica

L’Amboseli National Park è famoso per la sua enorme, e crescente, popolazione di elefanti ed è considerato uno dei posti migliori per osservare gli elefanti allo stato brado tanto da essere a volte descritto come Africa’s Elephant Park.

Ma l’Amboseli è un habitat straordinario per la fauna selvatica e ci sono 56 specie animali registrate nel parco tra cui leoni, leopardi, bufali, sciacalli, caracal, serval, bush baby, babbuini, ghepardi, giraffe Masai, gnu, iena maculata, zebre e numerose specie di antilopi.

Birdwatching

Il Parco Nazionale di Amboseli è tra i migliori siti di birdwatching in Kenya e considerando il fatto che il parco ospita oltre 420 specie di uccelli è un paradiso per i viaggiatori interessati al birdwatching.

Le acque sorgive attirano una vasta gamma di uccelli, come hammerkop, martin pescatore, pellicano, gru, garzetta e 47 tipi di rapaci.

I migliori siti per avvistare gli uccelli nel Parco Nazionale di Amboseli sono le paludi dove si osservano principalmente uccelli acquatici, il periodo migliore per fare birdwatching nel Parco Nazionale di Amboseli è nel periodo da novembre ad aprile, quando le specie di uccelli migratori sono presenti e si uniscono alle specie di uccelli residenti.

Observation hill

La collina di osservazione è un punto di osservazione che fornisce un punto perfetto per osservare il parco e i suoi animali dall’alto, è una collina a forma di piramide dove è possibile salire a piedi, unico luogo nel parco dove è possibile scendere dai veicoli.

Dalla sommità si gode di splendide viste sul Kilimanjaro e sulla palude sottostante solitamente popolata da ippopotami ed elefanti.

Lago Amboseli

Il lago Amboseli nel Parco Nazionale di Amboseli è un lago prosciugato del Pleistocene, il lago è solitamente asciutto ma nella stagione delle piogge si riempie di sporadiche inondazioni.

Il lago è solitamente affollato da molti animali e uccelli in particolare dai fenicotteri.

Paludi del Delta del Sinet

Il delta del Sinet nel Parco Nazionale di Amboseli è un ottimo sito di birdwatching nel parco dove si avvistano numerose specie di uccelli, la palude rappresenta una fonte d’acqua permanente per il parco e vengono alimentate da fiumi sotterranei che provengono dal Monte Kilimanjaro.

La palude sotto la collina di osservazione ed è un habitat perfetto per una serie di animali selvatici come elefanti, bufali, ippopotami e di svariate specie di uccelli come pellicani, oche egiziane e molti altri.

Viste del monte Kilimanjaro

Il Parco Nazionale di Amboseli offre splendidi panorami del Kilimanjaro, il monte Kilimanjaro è un vulcano dormiente e la montagna più alta dell’Africa ad un’altitudine di 5.895 metri sopra il livello del mare.

Osservare gli elefanti con lo sfondo del Kili è un’immagine iconica del parco ed il sogno di ogni fotografo.