Deserto del Karoo in Sudafrica

Il Karoo è una regione geografica da arida a semiarida; un’area che comprende quattro province del Sudafrica: Northern Cape, Western Cape, Eastern Cape e Free State.

Il Karoo è meglio definito dalla sua vegetazione, che consiste di piante grasse assortite e cespugli bassi; l’area è priva di acque superficiali e il suo nome deriva dalla parola Khoisan che significa “terra di sete”.

Le sue sotto regioni includono le valli intermontane di Little Karoo e Great Karoo; complessivamente il Karoo occupa circa 395.000 km quadrati, circa un terzo della superficie totale del Sud Africa.

Il deserto del Karoo è riconosciuto come uno dei più grandi e importanti siti di giacimenti fossili al mondo, infatti l’area di 400.000 kmq è nota a livello internazionale per la sua documentazione di rettili terapsidi fossili “simili a mammiferi”.

A causa della sua continuità di deposizione, il Karoo fornisce non solo una registrazione storica dei cambiamenti biologici nella storia della Terra, ma anche un mezzo per testare le teorie dei processi evolutivi per lunghi periodi di tempo.

Il Great Karoo ha la più ricca diversità di flora del deserto del mondo e la più grande varietà di piante grasse che si trovano ovunque sulla terra; ci sono oltre 9000 specie di piante nella regione.

Karoo è riconosciuto come uno dei punti caldi della biodiversità del mondo e il Bioma del Succulento Karoo copre 116.900 chilometri quadrati di deserto nelle parti occidentali dell’area.

È l’ambiente semiarido più vario; questa regione è un deserto straordinario che ospita una gamma di flora più ricca di quella di qualsiasi altra regione arida e offre lo spettacolo della fioritura del deserto.

A questo si aggiungono paesaggi mozzafiato, un’enorme varietà di rettili e insetti, un paradiso geologico e una fascia costiera estremamente bella.

Il Succulent Karoo ha livelli sbalorditivi di biodiversità ed è elencato come uno dei 34 hotspot di biodiversità riconosciuti a livello internazionale al mondo, è ricco di vita e diversità; la diversità delle piante succulente è maggiore qui che in qualsiasi altra parte della terra, con circa il 40% delle 6000 specie di succulente del mondo che si verificano nella regione

Una combinazione di alti livelli di endemismo e biodiversità significa che il bioma è una priorità di conservazione.

Il Succulent Karoo rivendica con facilità il suo posto tra gli hotspot della biodiversità del mondo e offre grandi opportunità per la conservazione della biodiversità e lo sviluppo umano.

È l’unica regione arida riconosciuta come un hotspot di biodiversità; ha circa 6 300 specie di piante di cui il 38% endemiche e registra inoltre 250 specie di uccelli, 78 specie di mammiferi, 132 specie di rettili e anfibi.

Durante il nostro viaggio visiteremo due città nel deserto Karoo: Oudtshoorn e Nieu Bethesda.

Oudtshoorn si trova nel Little Karoo ed è un centro di commercio agricolo di latticini, erba medica, frutta, verdura e tabacco, ma è particolarmente nota per i suoi estesi allevamenti di struzzi e la sua industria delle piume di struzzo.

Visitare una fattoria di struzzi è interessante, si possono fare belle foto dei simpatici animali e comprare un uovo per una grandiosa frittata.

Il piccolo villaggio di Nieu Bethesda nel cuore del Karoo era un tempo un piccolo posto polveroso di cui nessuno aveva sentito parlare; oggi è famosa grazie alla stranamente avvincente Owl House e Camel Yard di Helen Martins.

La Owl House di Helen Martins, spesso citata come uno dei migliori esempi di arte del Sud Africa, è una straordinaria dimora ultraterrena di sculture in cemento e vetro smerigliato; la sua creatività evoca una serie di emozioni: dalla meraviglia all’eccitazione, alla curiosità e alla tristezza.

La defunta Helen Martins ha dedicato l’ultima parte della sua vita a trasformare la sua normale casa a Karoo in una fanfara di colori e luci. Il risultato è The Owl House, e il suo impatto è tale che i visitatori sono variamente intimoriti, ispirati, affascinati, calmati o turbati dalla loro visita, ma mai delusi.